Atti della giornata

Il fascicolo sanitario elettronico e il ruolo dell’archivista

Anna Guastalla, Apss Trento

Partendo da una panoramica sulla conservazione delle cartelle cliniche e delle ricette mediche cartacee e sulla necessità di revisione a livello nazionale dei criteri di selezione e scarto, l’intervento si è poi sviluppato sul ruolo dell’archivista nell’elaborazione del fascicolo sanitario elettronico. Guastalla ha sottolineato che nel DPCM 29 settembre 2015, n. 178 “Regolamento in materia di fascicolo sanitario elettronico” la figura dell’archivista è assente così come appena sfiorati i problemi connessi all’archivio e all’archiviazione; questo ha comportato un’inevitabile esclusione dell’archivista anche dal gruppo di lavoro trentino per il TreC. L’intervento si è concluso con la proposta di rendere il più possibile obbligatoria la presenta di rappresentanti della professione archivistica in tavoli di lavoro interregionali per parlare di conservazione, sicurezza e privacy.

Scarica il PDF

NOTA! Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per gestire le statistiche.

Proseguendo nella navigazione l'utente accetta l'utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

Approvo