1. Norme generali di base


Le norme di base sono costituite dal Testo Unico sulla documentazione amministrativa (T.U.: DPR 445/2000 e successive modifiche) e dal Codice dell'amministrazione digitale (CAD: dlgs 82/2005 e successive modifiche).
Nel Testo Unico sono state raccolte varie norme relative all'amministrazione digitale: trattamento dei documenti informatici, firma digitale, presentazione di istanze alla pubblica amministrazione, gestione documentale, protocollo informatico.
Gran parte di esse sono successivamente confluite nel CAD, ad eccezione di quelle relative al protocollo informatico (articoli 50-63 del Testo Unico)

 

La normativa in successione cronologica


Dlgs 12 febbraio 1993  n. 39
Norme in materia di sistemi informativi automatizzati delle amministrazioni pubbliche
http://servizidemografici.interno.it/sites/default/files/DLgs%20120293%20N%2039_0.pdf
Le norme sono state successivamente assorbite nel Testo Unico del 2000


DPR 28 dicembre 2000 n. 445
Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa
http://www.parlamento.it/parlam/leggi/deleghe/00443dla.htm
Le norme relative all'amministrazione digitale sono state successivamente assorbite dal CAD. ll T.U. resta la fonte di riferimento per le norme sul protocollo elettronico. 


Dlgs 82/2005 e successive modifiche (Dlgs 159/2006, Dlgs 235/2010)
Codice dell'amministrazione digitale
http://www.funzionepubblica.gov.it/media/615597/testo%20coordinato_decreto%20legislativo%2082%20del%202005%20coordinato%20con%20le%20modifiche%20introdotte%20dal%20d%20lgs%20235%20del%202010.pdf

 

2. Protocollo informatico

Il Testo unico del 2000 (articoli 50-58 in particolare) ha reso obbligatoria, entro i 1 gennaio 2004, l'adozione di "sistemi informativi automatizzati finalizzati alla gestione del prtocolo informatico"
http://archivio.pubblica.istruzione.it/amministrazione/allegati/dpr445_2000.pdf

Gli standard e le regole tecniche sono contenuti in tre testi:

DPCM 31 ottobre 2000
Regole tecniche per il protocollo informatico
http://www.univr.it/documenti/Documento/allegati/allegati986196.pdf

Circolare AIPA 7 maggio 2001 n. 28
Standard per il protocollo informatico
http://archivio.pubblica.istruzione.it/amministrazione/allegati/aipacr28.pdf

DM 14 ottobre 2003
Linee guida per l'adozione del protocollo informatico  e per il trattamento informatico dei procedimenti amministrativi
http://bancadati.digita-lex.it/public/files/pdf/0058_3-Linee-guida.pdf

3. Firma digitale

La normativa italiana in materia di firma digitale è stata precoce: il DPR 513/1997 anticipa infatti la direttiva europea, di due anni successiva (Direttiva 1999/93/CE), che ha determinato significative variazioni.
Le regole sono quindi confluite nel TU del 2000 e poi nel CAD.
Nel 2009 due testi dettano le regole tecniche: il DPCM 30 marzo 2009 (Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme digitali e validazione temporale dei documenti informatici) e la Deliberazione CNIPA 21 maggio 2009 n. 45 (Regole per il riconoscimento e la verifica del documento informatico).
In seguito al dlgs 235/2010, contenente modifiche e integrazioni al CAD, le regole tecniche hanno visto una nuova formulazione con il DPCM 22 febbraio 2013. 

L'attuale normativa di riferimento (2014) è dunque costituita da:
- Codice dell'amministrazione digitale, in particolare Capo II - Sezione II (Firme elettroniche e certificatori)
http://www.funzionepubblica.gov.it/media/615597/testo%20coordinato_decreto%20legislativo%2082%20del%202005%20coordinato%20con%20le%20modifiche%20introdotte%20dal%20d%20lgs%20235%20del%202010.pdf
- DPCM 22 febbraio 2013
http://www.agid.gov.it/sites/default/files/leggi_decreti_direttive/dpcm_22_febbraio_2013_-_nuove_regole_tecniche.pdf

 

La normativa in successione cronologica

DPR 10 novembre 1997 n. 513
Regolamento contenente i criteri e le modalità per la formazione, 'archiviazione e la trasmissione di documenti con strumenti informatici e telematici a norma dell'articolo 15, comma 2, della legge 15 marzo 1997, n. 59
http://www.interlex.it/testi/dpr51397.htm#10
*Art. 10: Firma digitale

Direttiva 1999/93/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 13 dicembre 1999
Relativa ad un quadro comunitario per le firme elettroniche
http://www.interlex.it/testi/99_93ce.htm
La direttiva ha determinato una significativa rielaborazione della normativa italiana…

Dlgs 82/2005 e successive modifiche (Dlgs 159/2006, Dlgs 235/2010)
Codice dell'amministrazione digitale
http://www.funzionepubblica.gov.it/media/615597/testo%20coordinato_decreto%20legislativo%2082%20del%202005%20coordinato%20con%20le%20modifiche%20introdotte%20dal%20d%20lgs%20235%20del%202010.pdf

*Nell'art. 1 del CAD sono definiti, tra gli altri, i termini e concetti relativi alle firme elettroniche: 
certificati elettronici (lettera e)
certificato qualificato (lettera f)
certificatore (lettera g)
chiave privata (lettera h)
chiave pubblica (lettera i)
firma elettronica (lettera q)
firma elettronica avanzata (lettera q-bis)
firma elettronica qualificata (lettera r)
firma digitale (lettera s)
identificazione informatica (lettera u-ter)
titolare (lettera aa)
validazione temporale (lettera bb)

*L'art. 21 definisce il Documento informatico sottoscritto con firma elettronica

La materia è poi trattata specificamente nel Capo II - Sezione II (Firme elettroniche e certificatori):
* art. 24: Firma digitale
* art. 25: Firma autenticata
* art. 26: Certificatori
* art. 27: Certificatori qualificati
* art. 28: Certificati qualificati
* art. 29: Accreditamento
* art. 30: Responsabilità del certificatore
* art. 31: Vigilanza sull'attività di certificazione
* art. 32: Obblighi del titolare e del certificatore
* art. 32-bis: Sanzioni per i certificatori qualificati e per i gestori di posta elettronica qualificata
* art. 33: Uso di pseudonimi
* art. 34: Norme particolari per le pubbliche amministrazioni e per altri soggetti qualificati
* art. 35 Dispositivi sicuri e procedure per la generazione della firma
* art. 36: Revoca e sospensione dei certificati qualificati

DPCM 30 marzo 2009
Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme digitali e validazione temporale dei documenti informatici
http://www.digitpa.gov.it/sites/default/files/normativa/DPCM_30-mar-09_0.pdf
Il testo è stato superato dal DPCM 22 febbraio 2013

Deliberazione CNIPA 21 maggio 2009 n. 45
Regole per il riconoscimento e la verifica del documento informatico
http://www.agid.gov.it/sites/default/files/circolari/deliberazione_cnipa_n_45_21-mag-09_0_0.pdf

DPCM 10 febbraio 2010
Fissazione del termine che autorizza l'autocertificazione circa la rispondenza dei dispositivi automatici di firma ai requisiti di sicurezza
http://www.agid.gov.it/sites/default/files/leggi_decreti_direttive/dpcm_10_febbraio_2010.pdf

Dlgs 2 luglio 1020 n. 10
Disposizioni in materia di atto pubblico informatico redatto dal notaio
http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:legge:2010-07-02;110

Dlgs 30 dicembre 2010 n. 35
Modifiche e integrazioni al decreto legislativo 7 marzo 2005 n. 82 (Codice dell'amministrazione digitale) a norma dell'art 33 della legge 18 giugno 2009 n. 69
http://www.sanita.puglia.it/portal/page/portal/SAUSSC/Servizi%20per%20il%20cittadino/Decreto%20legislativo%2030122010%20n.235.pdf

DPCM 22 febbraio 2013
Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme elettroniche avanzate, qualificate e digitali, ai sensi degli articoli 20-comma 3, 14 -comma 4, 28-comma 3, 32-comma 3 lettera b), 35-comma 2, 36-comma 2 e 71
http://www.agid.gov.it/sites/default/files/leggi_decreti_direttive/dpcm_22_febbraio_2013_-_nuove_regole_tecniche.pdf

 


4. Posta elettronica e Posta elettronica certificata (PEC)

La trasmissione dei documenti mediante posta elettronica, introdotta con il Decreto del Ministero delle infrastrutture e Trasporti 20 novembre 2003,  è disciplinata dal CAD con gli articoli 45, 47, 48.

L'uso della posta elettronica certificata (PEC) è stato regolamentato nel 2005 con due testi: il DPR 11 febbraio 2005 n. 68 (Regolamento recante disposizioni per l'utilizzo della PEC) e il DM 2 novembre 2005 (Regole tecniche).

Dal 2009 l'uso della PEC è obbligatorio per imprese professionisti e pubblica amministrazione (L. 2/2009 e L. 69/2009)

La normativa in successione cronologica

DM 20 novembre 2003
Impiego della posta elettronica nelle pubbliche amministrazioni
http://gazzette.comune.jesi.an.it/2004/10/2.htm
Il decreto trattava per la prima volta la trasmissione dei documenti mediante posta elettronica

Dlgs 82/2005 e successive modifiche (Dlgs 159/2006, Dlgs 235/2010)
Codice dell'amministrazione digitale
http://www.funzionepubblica.gov.it/media/615597/testo%20coordinato_decreto%20legislativo%2082%20del%202005%20coordinato%20con%20le%20modifiche%20introdotte%20dal%20d%20lgs%20235%20del%202010.pdf
Nel CAD l'uso della posta elettronica è trattato nel Capo IV (Trasmissione informatica dei documenti)

DPR 11 febbraio 2005 n. 68
Regolamento recante disposizioni per l'utilizzo della PEC
http://www.agid.gov.it/sites/default/files/leggi_decreti_direttive/dpr_11-feb-2005_n.68.pdf
Il decreto introduce le regole per l'uso della posta elettronica certificata

DM 2 novembre 2005
Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della PEC
http://www.pec.ancitel.it/allegati/02-DM_2_11_2005.pdf
Le regole tecniche previste dal DPR 11 febbraio 2005 n. 68

L. 28 gennaio 2002 n. 2 (Conversione del D.l. 185/08)
Misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in  funzione  anti-crisi il quadro strategico nazionale
http://www.camera.it/parlam/leggi/09002l.htm
* articoli 16 e 16 bis: PEC per imprese, professionisti, PA, cittadini

DPCM 6 maggio 2009
Disposizioni in materia di rilascio e di uso della casella PEC assegnata ai cittadini
http://www.camera.it/temiap/DPCM%206maggio%202009.pdf

L. 18 giugno 2009 n. 69
Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile
http://www.rgs.mef.gov.it/_Documenti/VERSIONE-I/Strumenti/Riferiment/L-/L18-06-2009_69.pdf
* art. 34: diffusione della PEC
* art. 35: modifiche alle precedenti norme sul PEC

 

5. Carte elettroniche

Nell'ambito dell'amministrazione digitale si possono individuare si possono individuare tre carte elettroniche:

- la carta d'identità elettronica (CIE)

- la carta nazionale dei servizi (CNS)

- la tessera sanitaria (TS)

Le tre tessere sono personali e hanno lo scopo di consentire al cittadino l'accesso ai servizi offerti dalla pubblica amministrazione e dal sistema sanitario.
La loro diffusione, al momento è ancora piuttosto limitata

La normativa in successione cronologica

Su carta d'identità elettronica (CIE) e carta nazionale dei servizi (CNS)

DPCM 22 ottobre 1999, n 437
Regolamento recante caratteristiche e modalità per il rilascio della carta di identità elettronica e del documento di identità elettronico
http://web.unitn.it/files/download/4376/dpcm22ottobre1999437cielettronica.pdf
Il regolamento, riguardante la CI, è stato superato con l'emanazione del Codice dell'Amministrazione Digitale

DPR 2 marzo 2004 n. 117
Regolamento concernente la diffusione della CNS
http://bancadati.digita-lex.it/public/files/pdf/0072_1-DPR-117-04-Diffusione-della-CNS.pdf

DM 9 dicembre 2004
Regole tecniche e di sicurezza relative alle tecnologie e ai materiali utilizzati per la produzione della CNS
http://www.interlex.it/testi/pdf/cnsregtecn.pdf

Dlgs 82/2005 e successive modifiche (Dlgs 159/2006, Dlgs 235/2010)
Codice dell'amministrazione digitale
http://www.funzionepubblica.gov.it/media/615597/testo%20coordinato_decreto%20legislativo%2082%20del%202005%20coordinato%20con%20le%20modifiche%20introdotte%20dal%20d%20lgs%20235%20del%202010.pdf
Nel CAD le carte elettroniche sono disciplinate dagli articoli 64-66

DM 8 novembre 2007
Regole tecniche della Carta d'identità elettronica
http://www.interno.gov.it/mininterno/site/it/sezioni/servizi/legislazione/enti_locali/0997_2007_11_08_Decreto_8_novembre_2007.html

L. 28 febbraio 2008 n. 31
Proroga dei termini previsti da disposizioni legislative
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Aggiornare+dati+catastali+e+ipotecari/Fabbricati+non+dichiarati/Normativa+e+prassi+fabbricati+non+dichiarati/Legge+31+28022008/legge_31_2008.pdf
* art. 35: proroga dei termini per le modalità di accesso ai servizi in rete

DM 22 aprile 2008
Determinazione dell'importo del corrispettivo da porre a carico dei richiedenti per il rilascio della carta d'identità elettronica
http://bancadati.digita-lex.it/public/files/pdf/0071_3-DM-22-aprile-2008-Costo-della-CIE.pdf

L. 18 giugno 2009 n. 69
Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione la competitività nonché in materia di processo civile
http://www.rgs.mef.gov.it/_Documenti/VERSIONE-I/Strumenti/Riferiment/L-/L18-06-2009_69.pdf
* art. 37: Modifiche ad alcune norme sulla CNS

Sulla tessera sanitaria (TS)

Decisioni 189,190, 191 18 giugno 2003
Tessera europea assicurazione malattia

L. 24 novembre 2003 n. 326
Disposizioni urgenti per favorire lo sviluppo e per la correzione dell'andamento dei conti pubblici
http://www.egov.comune.venezia.it/SUER/pdf/Legge326_24Novembre.pdf
* art. 50: monitoraggio della spesa sanitaria

DM 11 marzo 2004
Definizione delle caratteristiche tecniche della Tessera sanitaria (TS)
http://www.tuttocamere.it/files/egov/2004_03_11.pdf

NOTA! Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per gestire le statistiche.

Proseguendo nella navigazione l'utente accetta l'utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

Approvo